GITA DA LOCARNO AL SANTUARIO DELLA MADONNA DEL SASSO, A CARDADA ED ALLA CIMETTA

GITA DA LOCARNO AL SANTUARIO DELLA MADONNA DEL SASSO, A CARDADA ED ALLA CIMETTA

Zoom -

La gita da Locarno può essere effettuata in tre modi;  primo,con totale percorso a piedi della durata di circa tre ore, passando per la chiesa dell'Annunciata, fondata da Fra Bartolomeo (tardo 400) e conservante al suo interno una Madonna col Bimbo di gusto Bramantesco, poi, per un portico e per la strada della via Crucis sino al Santuario, seguendo poi la carrozzabile ed il sentiero fino a Cardada ed alla cimetta Cardada.  Secondo, seguendo la carrozzabile sino a Brè e poi a piedi sino a Cardada e cimetta per circa !,40 ore:  terzo con funicolare fino al Santuario poi con funivia fino a Cardada e seggiovia fino alla cimetta.

Il Santuario della Madonna del sasso sorge su una rupe a picco sopra una boscosa valletta, in posizione dominante la piana di Magadino, il Santuario venne fondato nel 1497 in seguito all'apparizione della Madonna a Fra Bartolomeo d'Ivrea (1840), quindi arricchito ed ampliato in varie riprese, nelle cappelle del corridoio d'ingresso, si trovano alcuni gruppi plastici policromi; l'ultima cena di F. Silva. Per un ampia gradinata si sale alla facciata del seminario, preceduta da un portico afferscato e con coronamento mistilineo.  L'interno a tre navate, con profondo coro, è decoratissimo di stucchi, di doratue e di dipinti (numerosi ex voto).

Di particolare rilievo sono, nella cappella in fondo alla navata destra, la magnifica tavola del Bramantino figurante la fuga in Egitto (1522), chiusa in bella cornice,  sulla parete destra della cantoria, un transito della Vergine, una bella tela di autore ignoto. All'altare maggiore, si trova una venerata statuina della Madonna col Bimbo della fine del 400, fatta eseguire da fra Bartolomeo d'Ivrea,  nella cappella della navata sinistra, il gruppo della pietà, notevole saggio di scultura popolare lombarda del 400, e sulle pareti della stessa cappella, tre quadri di Bernardino de Conti di Pavia (1450/1528);  nell'altare di sinistra, il Trasporto di Cristo, di Antonio Ciseri da Ronco (1869).

Poco sopra il Santuario, nella frazione Orsellina, troviamo la stazione inferiore della funivia, che in 10 minuti sale all'alpe Cardada (metri 1360) ove si gode di un panorama meraviglioso del lago Maggiore, delle valli ticinesi, delle alpi vallesane e dell'Oberland Bernese.  Dall'alpe Cardada si prende la seggiovia per raggiungere la cimetta Cardada m. 1671, che gode di un panorama strepitoso di valli e montagne tra cui alcuni 4000.

(liberamente tratto da "le meraviglie del lago Maggiore"  guida
turistica edita da Reggiori)  E' un libro ricco di testi e di
illustrazioni che potrete acquistare nei negozi sulle isole Borromee e nelle località turistiche.

 

Contact

info@isoleborromee.com
P.le Funivia
28838 STRESA (VB)

Per Prenotazioni

Servizio attivo dalle ore 9.00 alle 18.00
tel. +39 0323 31358
tel. +39 347 4840697
cell +39 348 8814751 Alessandro

Per trovarci

cerca questo simbolo sulle nostre imbarcazioni