LAGO MAGGIORE, CARATTERI FISICI E CLIMATICI

LAGO MAGGIORE, CARATTERI FISICI E CLIMATICI

Zoom -

Come gli altri grandi laghi subalpini, anche il lago Maggiore deve la sua esistenza all'opera di escavazione degli enormi ghiacciai dell'era quaternaria. Il fondo ed i fianchi del lago rappresentano un plurimillenario lavoro di assestamento.

Il Verbano segue per grandezza, il lago di Garda, coprendo una superficie di 212 kmq, l'altezza media sul livello del mare è di 195 metri, mentre la lunghezza è di 65 km. La larghezza va da un minimo di 2 km (di fronte ad Arona), ad un massimo di circa 10 km (comprendendo il golfo Borromeo).

Il perimetro è di 170 km, la sua profondità massima è di 372 metri (tra Ghiffa e Caldè)

Nella piana dove il toce sfocia nel lago si trova il piccolo lago di Mergozzo, un tempo unito al lago Maggiore, poi diviso dai dettriti alluvionale del fiume.

Le isole del lago sono in totale 11, le più importanti sono nel golfo Borromeo, (isola bella, isola dei pescatori ed isola madre) mentre le altre sono sparse tra Cannero, Brissago ed Angera.

Immissario ed emissario del lago, è il fiume Ticino, che entra nel lago a nord di Magadino ed esce a sud nei pressi di sesto Calende.


Fra gli altri corsi d'acqua, che convogliano le loro acque nel lago, ricordiamo:  ad ovest il torrente Erno, il torrente Cannobino, il torrente San Bernardino ed il fiume Toce che prende tutte le acque dell'Ossola ed attraverso il suo affluente Strona anche le acque del lago d'Orta.    A nord il torrente Verzasca ed il fiume Maggia che forma un vasto estuario.    Ad est il fiume Tresa, emissario del lago di Lugano, il torrente Boesio ed il Bardello, emissario del lago di Varese.

Il bacino idrico del Verbano è vastissimo, comprende a nord la catena delle alpi Pennine e Lepontine sino allo spluga ed a sud il luganese ed il varesotto, il livello delle acque è quindi soggetto ad imponenti variazioni, con massimi in primavera ed in autunno.

Il clima del lago Maggiore, al pari di quello degli altri laghi subalpini, è influenzato dall'azione mitigatrice dell'enorme massa idrica, così la media delle temperature invernali ed estive è rispettivamente più alta e più bassa di quella della circostante pianura.

La ventilazione è regolata da correnti a carattere periodico, di mattina soffia la tramontana da nord, mentre nel pomeriggio l'inverna spira da sud.

Grazie a queste privilegiate condizioni climatiche, la flora rivierasca è ricca di specie di tipo mediterraneo e nelle serre di tipo subtropicale con piante esotiche e rare.

Sulle montagne circostanti e sulle colline, la vegetazione alterna zone boschive e pianure e le piante seguono la normale distribuzione determinata dal livello altimetrico.

(liberamente tratto da "le meraviglie del lago Maggiore"  guida turistica edita da Reggiori)  E' un libro ricco di testi e di illustrazioni che potrete acquistare nei negozi sulle isole Borromee e nelle località turistiche.

 

Contact

info@isoleborromee.com
P.le Funivia
28838 STRESA (VB)

Per Prenotazioni

Servizio attivo dalle ore 9.00 alle 18.00
tel. +39 0323 31358
tel. +39 347 4840697
cell +39 348 8814751 Alessandro

Per trovarci

cerca questo simbolo sulle nostre imbarcazioni